44022

Agente immobiliare: come trovare quello giusto per la tua casa

agente immobiliare

Cerchi l’agente immobiliare giusto per le tue esigenze? Scegliere la casa perfetta, vendere il proprio appartamento ad un prezzo vantaggioso a volte può sembrare un’impresa impossibile, ma con l’aiuto di un professionista può trasformarsi in un gioco da ragazzi.

Vuoi vendere un immobile e non sai a chi rivolgerti? Stai cercando la casa dei tuoi sogni e nessuna proposta riesce a soddisfarti? Non scoraggiarti: chi trova un amico trova un tesoro, ma scoprirai che chi incontra l’agente immobiliare giusto riesce a trovare la casa perfetta per le sue esigenze. Come si fa, allora, a scegliere un professionista che sappia interpretare i tuoi bisogni e mostrarti le migliori offerte sul mercato? Iniziamo facendo chiarezza su quali tipo di mansioni svolge un agente immobiliare.

Il lavoro dell’agente immobiliare: requisiti personali e formazione

Ti sarà senz’altro capitato di chiederti che tipo di lavoro svolga, esattamente, un agente immobiliare. Si tratta di una figura professionale altamente specializzata che si occupa ogni giorno di molteplici attività. Il lavoro dell’agente immobiliare consiste, innanzitutto, nella gestione della compravendita e dell’affitto di immobili, ponendosi come mediatore tra due o più parti all’interno della trattativa. Ogni professionista può lavorare in proprio come libero professionista oppure in qualità di socio, titolare o dipendente di un’agenzia. L’agente immobiliare deve conoscere approfonditamente il mercato locale, ricercare immobili, preparare e promuovere gli annunci di vendita e affitto. Il lavoro dell’agente immobiliare comprende capacità personali e alta formazione. Per poter diventare un professionista del settore è necessario frequentare un corso di preparazione. Successivamente, sarà necessario presentare una domanda presso la Camera di Commercio per essere ammessi all’esame, ottenere il patentino e svolgere la professione di agente immobiliare. Uno dei requisiti di un agente immobiliare è senza dubbio la capacità di relazionarsi con il pubblico: deve essere capace di ascoltare e recepire le richieste dei propri clienti. Il lavoro dell’agente immobiliare è estremamente complesso e comprende diverse mansioni che andremo ad analizzare nello specifico.

agente immobiliare

Agente immobiliare: cosa fa?

Vediamo un passo alla volta, nel dettaglio, che cosa fa un agente immobiliare. Innanzitutto, trascorre gran parte del proprio tempo a ricercare proprietà, effettuando sopralluoghi e verifiche non soltanto sullo stato dell’abitazione ma anche rispetto alle questioni burocratiche come permessi o ipoteche. Il telefono è senza dubbio il migliore amico di un agente immobiliare: passano diverso tempo a chiamare clienti e possibili acquirenti, per cercare le migliori offerte e le soluzioni più vantaggiose per tutte le parti coinvolte in una trattativa. Ogni professionista effettua valutazioni precise sul prezzo di un immobile che cercherà di valorizzare migliorandone l’immagine in vista di una futura vendita. Tutti gli agenti immobiliari devono partecipare a continui corsi di formazione e specializzazione per aiutare al meglio i propri clienti, ad esempio, dispensando loro consigli per ottenere finanziamenti e migliori mutui o, ancora, fornendo indicazioni sui costi di un’eventuale ristrutturazione. L’agente immobiliare, inoltre, segue il cliente nel corso di tutta la trattativa, curando anche le questioni finanziarie e contrattuali legate alla vendita, acquisto o affitto di una proprietà, verificando che l’intero iter si svolga a norma di legge.

Come si sceglie un agente immobiliare?

Non è sempre facile trovare un agente immobiliare che riesca ad interpretare al meglio tutte le tue esigenze. Ecco alcune indicazioni utili da tenere a mente quando si sceglie di affidarsi ad un professionista per la compravendita di una casa. Innanzitutto è necessario effettuare una piccola ricerca per individuare l’agente immobiliare che più ci convince, che conosca nel dettaglio la zona che ci interessa e che abbia le capacità necessarie per effettuare una valutazione accurata dell’immobile. Per questo motivo, bisognerebbe sempre evitare di affidarsi a qualcuno soltanto perché abbiamo con lui, o con lei, dei legami di parentela o perché l’agente millanta di poter vendere la nostra abitazione al maggior prezzo possibile: il costo dovrebbe essere tendenzialmente in linea con quello delle abitazioni nella stessa zona. Fondamentale chiedere delle referenze, in questo caso dare un’occhiata alla pagina web o ai principali social network potrebbe essere una buona idea. Si può riconoscere un vero professionista dal tipo di immobile che mostrerà ai propri clienti: la proposta dovrà immediatamente essere in linea con le richieste. Attenzione, infine, a non scegliere un agente immobiliare soltanto perché chiede un compenso più basso. Il costo di una provvigione dipende dal tempo che si intende dedicare all’immobile e dalle competenze del professionista. Che cosa si intende, tuttavia, per provvigione?

Le provvigioni dell’agente immobiliare

La provvigione retribuisce l’agente immobiliare per la sua attività di mediazione tra due parti all’interno di una trattativa e averle indirizzate alla conclusione di un affare. Questo compenso può essere a carico di tutte le parti oppure del solo venditore o del solo acquirente. La provvigione varia a seconda del valore dell'immobile, ma solitamente corrisponde al 6% del prezzo della proprietà.

Photo credits by Freepik

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche...